Monday, September 19, 2016

Vacation - a true MUST do! / Vacanta - un adevarat MUST! / Vacanze - un vero MUST!

Salutare dragi cititori,
Iata ca m-am intors din concediu si respectiv din vacanta. Postarea mea de astazi vorbeste despre utilitatea unei vacante. Desigur, imi veti spune ca vacanta o face cine are bani si timp liber si nu vreau sa va contrazic pentru ca stim cu totii ca nimic nu este gratis. Eu insami cunosc foarte bine persoane care nu au mers niciodata in vacanta si au folosit timpul liber pentru alte activitatii, asadar postarea mea nu intentioneaza sa va recomande de locuri, momente, etc. Ritmul vietii din prezent este mult mai accelerat, esti constrans sa faci mai multe lucruri in acelasi timp, atentia distributiva nu mai constituie un dar, ci o necesitate, multe activitati au devenit mecanice pentru a lasa ca atentia sa se indrepte spre lucruri mai importante, de exemplu bei cafeaua intr-o secunda in picioare la bar, saluti persoanele de cele mai mute ori fara sa schimbi nici un alt cuvant pentru ca in acelasi timp iti ordonezi activitatiile din ziua curenta, citesti mail-urile pe telefon sau platesti on-line o factura pentru a evita coada la ghisee. Daca in trecut familiile aveau roluri bine definite, barbatul era capul familiei si aducea bani in casa in timp ce sotia ingrijea casa, gatea si crestea copii, in ziua de astazi, ca o consecinta a liberului arbitru sau a nevoilor, femeile au si ele o slujba, asadar toate activitatile se impart, avand ca rezultat final mai putin timp pentru toti.Tocmai din acest motiv, este util sa te desprinzi cateva zile sau saptamani din acest ritm micidial pentru a te relaxa chiar si cu cele mai simple lucruri, sa nu iti mai sune alarma dimineata, sa bei cafeaua linistit facand si o mica conversatie, sa citesti o carte lejera care sa iti deconecteze mintea de la griji, sa ai timp sa privesti orizontul, sa bei sau sa mananci ceva deosebit care sa iti aminteasca in viitor de acest moment, sa vezi locuri si persoane noi care sa iti largeasca orizoturile mentale. Prin locuri noi nu ma refer neaparat la alte tari sau destinatii exotice, chiar si sa cunosti orasul de la 50 de km prin care treci in fiecare zi cand mergi la serviciu cu masina sau autobuzul si in care nu ai salutat niciodata localnicii poate fii stimulant pentru ca orice loc nou ne pune in miscare neuronii, atrofiati altminteri in cotidianitate. Asadar in functie de posibilitati, de ordonarea prioritatilor cand e vorba de chestiuni financiare, fiecare trebuie sa ne ingaduim o pauza, pentru a merge nu stiu, la mare, sau la munte la bunici. In urmatoarele saptamani voi impartasi cu voi imagini si descrieri din vacanta mea din Tenerife, daca vreti sa impartasiti in comentarii descrieri ale vacantei voastre sau link-uri cu vacantele voastre sunteti bineveniti, ne dati ocazia sa ne informam pentru a planifica poate alte vacante.


Va multumesc si va astept cu drag la urmatoarea postare!

ITALIANO
Ciao carissime e carissimi lettori,
Eccomi di ritorno dalle ferie e di conseguenza dalle vacanze. Il mio post di oggi è centrato su l’utilità di una vacanza. Certo, mi direte che le vacanze le fa chi ha soldi e tempo e non vi voglio contradire perché come ben sappiamo tutti, niente è gratis oggigiorno. Io conosco benissimo persone che non sono mai andate in vacanza e che hanno usato le loro ferie per svolgere altre attività, quindi il mio post non ha l’intenzione di raccomandarvi posti, momenti, ecc. Il ritmo della vita presente è molto più accelerato, sei costretto a fare più cose allo stesso tempo, l’attenzione distributiva non è più un dono ma una necessita, tante attività vengono svolte in automatico per lasciare che l’attenzione si concentri su cose più importanti, per esempio prendi il caffè in un secondo, in piedi al bar e saluti la gente il più delle volte senza scambiare nessuna altra parola perché nel fratempo stai organizzando le attività della giornata, stai leggendo le mail sul cellulare oppure stai pagando on-line una bolletta per evitare la fila agli sportelli. Se in passato le famiglie avevano de ruoli ben definiti, gli uomini erano il capo famiglia e portavano in casa i soldi mentre la moglie teneva a posto la casa, cucinava e curava i bambini, al giorno d’oggi, conseguenza della libera scelta oppure delle necessità, le donne hanno anche loro un lavoro retribuito e quindi tutte le altre attività si dividono avendo come conseguenza meno tempo per tutti. Proprio per questo motivo è molto importante staccarsi un paio di giorni o settimane da questo ritmo micidiale per rilassarsi anche con le cose più semplici, come non dover impostare la sveglia al mattino, gustarsi tranquillamente i caffè facendo magari anche una piccola conversazione, leggere un libro leggero, che ti permetta di staccare la mente dalle preoccupazioni, guardare l’orizzonte, bere o mangiare qualcosa di speciale che ti faccia ricordare in futuro quel momento, vedere posti e persone nuove che possano allargare i tuoi orizzonti mentali. Con posti nuovi non dico necessariamente altri paesi o destinazioni esotiche, anche conoscere la città che sta a 50 km e che vedi sempre dal finestrino della macchina o bus mentre vai a lavorare e dove non hai mai salutato la gente del posto può essere stimolante perché ogni posto nuovo e attività nuova mette in moto i nostri neuroni, altrimenti atrofizzati dalla quotidianità. Quindi in base alle possibilità e alle priorità che diamo alle scelte finanziare, ogniuno di noi deve concedersi una pausa per andare al mare o in montagna dai nonni. Nelle prossime settimane condividerò con voi foto e informazioni della mia vacanza in Tenerife, se avete voglia di condividere con noi nei commenti, descrizioni o link delle vostre vacanze vi prego di farlo, cosi ci darete l’occasione di informarci per pianificare magari la prossima vacanza.

Vi ringrazio e vi aspetto con affetto al prossimo post!

ENGLISH
Hello dear and beloved readers,
I am back from holiday and therefore from vacation. My post today is centered on the usefulness of a holiday. Of course, you will say that on holidays go those who have money and time and I do not want to contradict you because how well we all know, nothing is free these days. I know very well people who have never gone on vacation and who have used their vacation time to do other things, so my post does not intend to recommend places, moments, etc. The pace of life this is much more accelerated, you are forced to do more things at the same time, the distributive attention is not a gift but a necessity, many activities are carried out automatically to let the attention concentrate on other important things, for example, we take the coffee in a second, standing at the bar and say hi to the people most of the time without exchanging any other word in between because you are organizing the day's activities, you are reading emails on mobile phone, or are you paying online a bill to avoid queuing at the counters. If in the past families had de well-defined roles, men were the head of the family and brought home money while his wife kept up the house, cooking and looked after the kids, nowadays, as a result of free choice, or for need, women also have their paid work and then all other activities are divided and as a result there is less time for everyone. Precisely for this reason it is very important to step away a few days or weeks from this deadly pace to relax even with the simplest things, such as not having to set the alarm clock in the morning, enjoy coffee quietly doing maybe a little conversation, read a book lightweight, which allows you to detach the mind from worries, look at the horizon, eat or drink something special that makes you remember that time in the future, see new places and people who can expand your mental horizons. With new places I do not necessarily mean other countries or exotic destinations, also knowing the city that is 50 km away that you see only by the window of the car or bus, while you go to work and where you've never greeted the locals can be challenging because each new place new activities set in motion our neurons, otherwise atrophied from everyday life. So based on the possibilities and priorities we give to financing options, each of us must take a break to go to the beach or the mountains to the grandparents. In the coming weeks I will share with you photos and information of my holiday in Tenerife, if you feel like sharing with us in the comments, descriptions or links of your holiday please do it there, so you will give us the opportunity to inform us and maybe to plan the next holiday.

I thank you and look fondly seeing you to the next post!





6 comments:

  1. nice pics!

    http://www.thefashionprincess.it

    ReplyDelete
  2. Ciao Flo, scusami per il ritardo. Mi piace molto quello che scrivi sul concetto di relax e di vacanza. Io quest'estate ho lavorato duramente e mai staccato,comunque lavorando con il pc sono riuscita ad andare un po' al mare in Liguria e poi in un posticino con spa che penso ti piacerebbe. Ti lascio il link del racconto della prima volta che ci sono andata: http://www.mybarr.com/tag/hotel-belvedere-wellness-spa/ Un grande abbraccio! P.S. Flo ma dove vivi? Sai che non l'ho capito e quante lingue parli? Sono curiosa!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Chiara, mi dispiace veramente di essermi persa il tuo commento, non so come è potuto succedere. Io vivo in Italia, vicino Milano da quasi 9 anni, e se conto la mia madrelingua, che è il rumeno, parlo 4 lingue. L'unico che non ho usato per i miei post è il francese :P Ho seguito il tuo link e devo dire wow... quel posto è un sogno e hai ragione, mi piacerebbe tanto! Un abbraccio!

      Delete
    2. Flo non ti preoccupare, anche a me capita spesso, non so perchè ma non ricevo più le notifiche dei commenti! Dai 4 lingue sono tante! Io ho studiato inglese, spagnolo e tedesco ma quest'ultimo l'ho perso non parlandolo spesso... ma è una notizia fantastica! Se vieni a Milano dimmelo che organizziamo un giro shopping più ape, sarebbe bellissimo conoscerti! Buona serata P.S. non sono una stalker dei messaggi!!! :) :) :)

      Delete
  3. Flo ti sei persa il mio commento! Risp! Buon lunedì cara :)

    ReplyDelete