Thursday, February 1, 2018

Nemici per amore di Olivia Goldsmith - recensione / Bad Boy by Olivia Goldsmith - review / Baiat rau de Olivia Goldsmith - recenzie de carte

Salutare dragilor,
Nu stiu voi cum sunteti (Ha, ca si Creanga) dar mie romanele de dragoste mi se par foarte dificil de citit si de digerat. Eu incerc mereu sa citesc un astfel de roman dupa un alt roman serios ce a tratat subiecte importante si impresionante in speranta ca imi poate relaxa mintea si sufletul, ca un fel de spalare a trairilor puternice, o recreare. Din nefericire, modul in care sunt scrise aceste romane lejere dar mai ales subiectele pe care le trateaza ma fac sa inebunesc si imi creaza o adevarata indigestie cognitiva, daca exista asa ceva. Descriu subiecte , momente, intamplari care nu nimic in comun cu realitatea, destinate doar sa inflameze imaginatia adolescentilor si frustrarea persoanelor adulte care se confrunta zilnic cu realitatea. Lasand la o parte aceasta introducere, voi trece sa analizez cartea cu pricina. Trebuie sa precizez ca subiectul in acest caz este unul comun, o fata, Tracie, cu  o cariera normala si o viata normala,  decide sa isi transforme cel mai bun prieten intr-un tip traznet, la moda, un adevarat magnet pentru gagici. Idea vine de la el, Jon, un tip cu un statut financiar bun si o functie importanta, la o firma de informatica dar care nu reuseste sa isi faca o iubita pentru ca nu are talent la “agatat”. Pana aici treaba e credibila, vedem una din nenumaratele angajate frustrate si exploatate de sefi si un tip “nerdy” neindemanatic si singur. Tracie reuseste in acest caz sensibil si pentru ca Jon pana la urma are tot ce ii trebuie dar insuccesul sau cu fetele se pare, era cauzat de o garderoba depasita si o tunsoare care nu era la moda. In momentul in care schimba aceste elemente si incepe sa copieze atitudinea unor diferiti actori, in special James Dean (se vede ca scriitoarea avea o pasiune adolescentiala pentru acest actor) Jon incepe sa aiba un succes incredibil la femei incepand de la colegele de munca ale lui Tracie pana la vecinele de bloc si in principal orice fata ii iese in cale cade la picioarele sale inebunite de geaca second hand si atitudinea “eu sunt cool, dar nu stiu daca vreau ceva de la tine”. In principiu Tracie il invata sa se lase dorit, sa devina un baiat rau, neglijent si superficial. Partea care mi s-a parut de science fiction consta in faptul ca desi el era un tolomac si un ratat cu fetele s-a dovedit a fi de la inceput un soi de vedeta de filme porno (as fi folosit un nume dar nu vreau sa ii fac reclama). Va mai spun ca in timpul acestei tentative de metamorfoza reiese ca ei sunt de fapt indragostiti unul de celalalt de la bun inceput, si acesta un lucru destul de realistic. Va mai vorbesc despre alte personaje cheie in acest roman, Laura, cea mai buna prietena a lui Tracie, o fata grasuta, acida si isteata (stereotip), Molly, chelnerita sarcastica care observa si asculta clientii si atunci cand acestia nu vor acest lucru, Alisson, colega super sexy a lui Tracie, care isi face drum in viata datorita sex-appeal-ului, (alt stereotip), Phil, iubitul lui Tracie, membru al unei trupe rock,nemernic, misterios si sexy, el constituie modelul dupa care Tracie il schimba pe Jon si Marcus, seful super critic si ticalos care prefera si sustinele angajatele care i se ofera (inca un stereotip). Cred ca ati inteles ca aceasta carte e plina de stereotipuri, marturisesc insa ca pana sa ajung la final am reusit sa o citesc cu un oarecare interes datorita scenelor si replicilor usor amuzante, stil seria tv Seinfel care este nominalizata si in mod evident a fost o sursa de insipratie.  Lucrurile pe care nu le-am apreciat absolut deloc au fost, in primul rand titlul in italiana, care nu are nimic de a face cu subiectul romanului, la inceput ma asteptam ca povestea de dragoste sa nasca intre Tracie si seful  ei, dar cred ca pentru  acest lucru nu e vina Oliviei Goldsmith, scriitoarea cartii, e o gafa a traducatorului, si finalul romanului. Nu am de gand sa fac un spoiler chiar daca finalul acestei carti este predictibil, nu m-a deranjat cum s-a incheiat acest roman ci modul in care a fost ilustrat, modul in care scriitoarea a decis sa descrie acest moment. Desi pana in acest punct naratiunea a fost convingatoare si sustinuta, finalul lasa de dorit intrucat este superficial, gol, pripit. Desi plin de stereotipuri de la bun inceput, finalul este un mare si oribil cliseu, o reprezentare a conceptului invechit a femeii care are nevoie de un barbat pentru a se descurca in viata, pentru a depasi conditia social-economic inferioara si problematica. Lasand la o parte finalul dezamagitor, cartea nu este atat de rea daca reusiti sa treceti cu vederea diversele clisee si sa ignorati neintemeierea unor actiuni si intamplari. Va multumesc pentru vizita si raman disponibile pentru orice intrebare sau dubiu puteti avea. Va imbratisez cu drag!

P.S: Olivia Goldsmith este autoarea romanului Clubul primelor neveste dupa care a fost realizat filmul cu acelasi nume.



ITALIANO

Salve carissimi,
Non so voi, ma a me i miei romanzi rosa sembrano molto difficili da leggere e digerire. Cerco sempre di leggere un romanzo simile dopo un altro romanzo impegnativo che tratta argomenti importanti e impressionanti nella speranza che mi possa rilassare mentalmente e spiritualmente come una sorta di lavaggio di forti emozioni, come uno svago. Sfortunatamente, il modo in cui questi romanzi rosa sono scritti, ma soprattutto i temi trattati, mi fanno impazzire e mi creano una vera e propria indigestione cognitiva, se mai esistesse una cosa del genere. Descrivono argomenti, momenti, eventi che non hanno nulla in comune con la realtà, creati solo per infiammare l'immaginazione e la frustrazione degli adulti che affrontano la realtà quotidiana. Lasciando da parte parte questa introduzione, adesso intendo recensire questo il libro. Devo dire che l'argomento in questo caso è comune, una ragazza, Tracie, con una carriera normale e una vita normale, decide di trasformare il suo miglior amico in un ragazzo figo, alla moda, una vera calamita per le ragazze. L'idea parte da lui, Jon, un ragazzo con una buona situazione finanziaria e una posizione importante in una società IT, ma che non riesce ad avere una fidanzata perché non ha talento nel rimorchiare. Finora, la situazione è credibile, vediamo una delle innumerevoli lavoratrici frustrate e sfruttate dai superiori e un tipo "nerd" maldestro e solitario. Tracie ci riesce in questa impresa sensibile anche perché Jon ha tutto ciò di cui ha bisogno, ma il suo fallimento con le ragazze sembra essere stato causato da un guardaroba e un taglio di capelli non alla moda. Appena cambia questi elementi e inizia a copiare gli atteggiamenti dei diversi attori, in particolare James Dean (si vede che la scrittrice aveva una passione adolescenziale per questo attore), Jon inizia ad avere un incredibile successo con le donne a cominciare dalle colleghe di lavoro di Tracie, alle sue vicine di condominio, e fondamentalmente ogni ragazza li passa accanto, cade ai suoi piedi impazzite dalla giacca seconda mano e il suo atteggiamento"Sono fico, ma non so se voglio qualcosa da te". In linea di principio, Tracie gli insegna come fare per essere desiderabile, per diventare un ragazzo cattivo, negligente e superficiale.  La parte che mi è sembrata di fantascienza è stato il fatto che sebbene lui fosse un vero imbranato e un perdente con le ragazze si rivelò fin dall'inizio una specie di pornostar (userei un nome ma non voglio pubblicizzarlo). Vi dico anche che durante questo tentativo di metamorfosi risulta che in realtà loro due sono innamorati sin dall'inizio, e questo è abbastanza realistico. Voglio parlarvi anche degli altri personaggi chiave in questo romanzo, Laura, la migliore amica di Tracie, una ragazza grassoccia, acida e intelligente (stereotipo), Molly, la cameriera sarcastica che guarda e ascolta i clienti anche quando questi non lo vogliono, Alisson, la collega super sexy di Tracy che si fa strada nella vita attraverso l'attrazione sessuale, Phil, l'amante di Tracie, membro di una rock band, folle, misterioso e sexy, è costituisce il modello secondo quale Tracie trasforma Jon, e Marcus, il capo super-critico e canaglia che preferisce e sostiene le dipendenti che gli si offrono (ancora uno stereotipo). Penso che abbiate capito che questo libro è pieno di stereotipi, tuttavia confesso che sono riuscita a leggerlo con un certo interesse fino a quando sono arrivata alla fine grazie a delle scene e dei commenti un po 'divertenti, nello stile della serie TV Seinfel che venne anche nominata ed è ovviamente una fonte d'spirazione. Le cose che non ho apprezzato affatto sono, prima di tutto, il titolo in italiano, che non ha nulla a che fare con l'argomento del romanzo, all'inizio mi aspettavo che la storia d'amore nascesse tra Tracie e il suo capo, ma penso che questo non fosse colpa di Olivia Goldsmith, la scrittrice del libro, ma un errore del traduttore e non per ultimo, anche il finale del romanzo. Non farò uno spoiler anche se il finale di questo libro è prevedibile, non mi ha infastidito il finale di questo romanzo, ma il modo in cui fu illustrato e descritto dalla scrittrice. Sebbene fino a questo punto la narrativa fosse convincente e sostenuta, il finale lascia da desiderare in quanto superficiale, vacuo, affrettato. Sebbene sia pieno di stereotipi fin dall'inizio, il finale è un cliché bello grosso e orribile, una rappresentazione del concetto obsoleto di una donna che ha bisogno di un uomo per andare avanti e per superare una condizione sociale ed economica inferiore. Lasciando da parte il finale deludente, il libro non è poi così male se si riesce a trascurare i diversi cliché e ignorare la mancanza di fondamento nei fatti e nelle azioni. Vi ringrazio per la visita e rimango a vostra disposizione per qualsiasi domanda o dubbio che possiate avere. Vi abbraccio calorosamente!

P.S: Olivia Goldsmith è l'autrice del romanzo Il club delle ex mogli che ha ispirato il film con lo stesso nome.


ENGLISH

Hello my dearest,
I do not know about you, but to me the romance novels seem very difficult to read and digest. I always try to read a similar novel after another challenging novel that deals with important and impressive topics in the hope that I can relax mentally and spiritually as a sort of washing of strong emotions, as leisure. Unfortunately, the way in which these romances are written, but above all the themes that these books deal with, drive me crazy and create a real cognitive indigestion, if such a thing ever existed. They describe topics, moments, events that have nothing in common with reality, created only to inflame the imagination and frustration of adults who face everyday reality. Leaving this introduction aside, I now want to review this book. I must say that the topic in this case is common, a girl, Tracie, with a normal career and a normal life, decides to turn her best friend into a cool, trendy guy, a real magnet for girls. The idea starts with him, Jon, a guy with a good financial situation and an important position in an IT company, but who can not get a girlfriend because he has no talent in picking up girls. So far, the situation is believable, we see one of the innumerable workers frustrated and exploited by the superiors and a clumsy and lonely "nerd" guy. Tracie succeeds in this sensitive enterprise also because Jon has everything he needs, but his failure with the girls seems to have been caused by a wardrobe and a non-fashionable hairstyle. As soon as he changes these elements and begins to copy the attitudes of different actors, especially James Dean (we see that the writer had a teenage crush for this actor), Jon starts to have an incredible success with the women starting from Tracie's work colleagues, to his neighbors on the flat complex, and basically every girl passes next to him, falls at his feet crazy for his the second hand jacket and his attitude "I'm cool, but I do not know if you can  interest me".  In principle, Tracie teaches him how to be desirable, to become a bad boy, negligent and superficial. The part that seemed to me to be science fiction was the fact that although he was a real wimp and a loser with the girls, he turned out to be some kind of porn star from the beginning (I would use a name but I do not want to advertise). I also tell you that during this attempt of metamorphosis it turns out that in reality they are in love from the beginning, and this is quite realistic. I also want to talk to you about the other key characters in this novel, Laura, Tracie's best friend, a plump, acid and intelligent girl (stereotype), Molly, the sarcastic waitress who watches and listens to customers even when they do not want it, Alisson, Tracy's super sexy colleague who makes her way through life thanks to her sex-appeal, Phil,Tracie's boyfriend, a member of a rock band, crazy, mysterious and sexy who also is the model according to which Tracie transforms Jon, and Marcus, the super-critic and scoundrel leader who prefers and supports the employees who offer themselves to him (another stereotype). I think you have understood that this book is full of stereotypes, however I confess that I was able to read it with some interest until I finally arrived to the end also thanks to some funny scenes and comments, similar to those of the TV series Seinfel that also was nominated and was obviously a source of inspiration. The things that I did not appreciate at all are, first of all, the title in Italian, which has nothing to do with the topic of the novel, at the beginning I expected a love story between Tracie and her boss , but I think this was not Olivia Goldsmith's, the writer of the book, fault but is a mistake in translation and last but not least the end of the novel. I will not make a spoiler even if the end of this book is predictable, it did not bother me the ending of this novel, but the way it was illustrated and described by the writer. Although up to this point the narrative was convincing and sustained, the ending leaves something to be desired, inasmuch superficial, vacuous and hasty. Although it is full of stereotypes from the beginning, the ending is a big and horrible cliché, a representation of the obsolete concept that a woman needs a man to move forward and overcome a lower social and economic condition. Leaving aside the disappointing ending, the book is not so bad if you can overlook the different cliché and ignore the lack of foundation in the facts and actions. Thank you for your visit and I stay available for any questions or concerns you may have. Hugs and kisses!

P.S: Olivia Goldsmith is the writer of the novel The first wives club made into the movie with the same name. 


38 comments:

  1. Cara Flo, cedo che un buon romanzo, spesso ci fa dimenticare dei problemi!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    ReplyDelete
  2. Replies
    1. Thank you very much for your visit and comment.

      Delete
  3. Ho apprezzato molto la tua onesta review Flo, sei davvero una donna in gamba ed anche molto preparata.
    Rispondo al commento che hai lasciato sul mio blog:
    Prima di tutto perdona l'inesattezza... (capitale europea e basta ;))
    Tuttavia, non trovo assolutamente esagerato chiamarla "piccola Parigi", per via dei moltissimi monumenti ed edifici in stile neoclassico di incredibile valore artistico e storico, che si trovano all'interno della città. A mio avviso è un nickname che la capitale rumena si è giustamente meritato e non ha nulla da invidiare alle sorelle europee più blasonate.
    Grazie sempre per le tue visite e i tuoi commenti cara Flo, un bacio grande.

    Expressyourself

    ReplyDelete
    Replies
    1. Beh, diciamo che alla fine ogni capitale è bella in se in tanti modi!

      Delete
  4. Non conoscevo questo libro, grazie Flo! Tu hai mai letto gli Harmony? Una volta li leggevo spesso
    Buona serata,
    Chiara

    ReplyDelete
    Replies
    1. Purtroppo non leggo i romanzi di questa collana, da ragazza leggevo anche libri del genere per divertirmi.

      Delete
  5. So nice and interesting post.
    Have a nice day darling! ♥
    Visit: My blog ♥ Malefica!

    ReplyDelete
  6. As usual very interesting! Have a nice weekend)

    ReplyDelete
  7. That book sounds really interesting despite some cliches commited by Olivia Goldsmith.
    Thanks for sharing, if I will have the oportunity, I will read it.


    ReplyDelete
  8. que bonita la portada, tiene que ser un buen libro

    ReplyDelete
  9. Wish I had more time to read! This book sounds interesting!
    Have an amazing weekend!

    www.fashionradi.com

    ReplyDelete
    Replies
    1. Hope you will have more time in future for reading. Thanks for your visit.

      Delete
  10. I love to read, so I bet I would love this book! Seems very interesting!

    THE PINK ELEPHANT SHOE // Ganha um cabaz de novidades da Nyx!

    ReplyDelete
  11. Thanks a lot :D

    sounds super interesting my dear :)

    NEW DECOR POST | I’M IN LOVE WITH BOHO RUSTIC :O OMG, FIND ESSENTIALS!
    InstagramFacebook Official PageMiguel Gouveia / Blog Pieces Of Me :D

    ReplyDelete
  12. Guarda Flo, mi sono ritrovata in pieno nella tua descrizione di questi pseudo-libri commerciali che francamente molte volte trovo veramente ridicoli.
    Nel mio caso parlo per lo più di romanzi d'avventura, fantasy o distopici (tipo Hunger games insomma) che di tanto in tanto mi piace leggere: di solito alterno un classico della letteratura ed un libro di questo genere, più leggero (pur essendo una grande fan della letteratura romantica -jane Austen e le sorelle Bronte sono tra le mie autrici preferite- i romanzi rosa non mi attirano mai molto).
    Insomma tante volte mi sono capitati romanzi con personaggi talmente approssimativi, fatti slegati tra loro e una prosa a dir poco elementare che nemmeno li porto a termine, e mi chiedo come sia venuto in mente ad una casa editrice di pubblicarli!
    Comunque, non so se già lo conosci, ma io per cercare di capire se un libro sia valido omeno lo cerco su goodreads e vedo che punteggio gli dà il pubblico, di solito sono valutazioni abbastanza accurate!
    Baci e buon week end, tesoro!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.it/

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cara Silvia, non posso dirti quanto mi sia stato utile il tuo commento, non conoscevo questo sito ma d'ora in poi lo userò per la mia salute mentale prima di leggere :D Jane Austen e le sorelle Bronte credo non sia giusto nominarle nella categoria romanzi rosa, sono i romanzi rosa moderni che cercano d'ispirarsi ai loro libri con scarsi risultati. Per quanto riguarda le case editrici, sai che molte volte mi chiedo la stessa cosa? Grazie per la visita e per il tuo bellissimo commento.

      Delete
  13. I add it at my pinterest reading list. Thanks for sharing dear. Happy Weekend 😊

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thanks Deria, I have finished another book and this one is a really great book that can be pined everywhere. :D

      Delete
  14. Great post :)
    Have a good day!

    ReplyDelete
  15. Oh.. da quanto tempo non trovo piu' il tempo :) per leggere un libro! questo mi sembra carino...
    Have a lovely weekend dear...
    That's Amore Blog 💕💕💕

    ReplyDelete
    Replies
    1. Carino si... soddisfacente, un po meno...

      Delete
  16. I have to admit I rarely read romantic novels as I in genereal prefer reports about lives and experiences or adventures. But they should have to be true :) Thank you for your honest opinion!
    With love from Bavaria/Germany, Rena
    www.dressedwithsoul.com

    ReplyDelete
    Replies
    1. I understand and admire your reading preferences!

      Delete
  17. I would love to read this novel!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Well, it can be an ok reading for a break.

      Delete
  18. As usual very interesting! Thanks a lot for sharing)

    ReplyDelete
  19. It seems to be very nice book to read them xx

    ReplyDelete
    Replies
    1. It can be an ok reading if you don't mind what I've mentioned above.

      Delete

Thank you for your visit! If you wish to leave a comment I would be very happy to know your thoughts. DO NOT leave links, I will delete when possible, the comments with links because Google penalizes them. Every user is responsible for his/her words, however comments incouraging agression, bullying or bad conduct are not welcomed. I inform you that according to the new GDRP, the information you provide on your comments are visible to all my blog readers and visitors. They also might be available on Google and all other platforms where sharing is possible. I also inform you that the moderation of the comments is activated for this blog. For more info about how your informations are treated please consult the privacy and cookie policy of this blog.