Blog Archive

Wednesday, September 7, 2022

Norwegian Wood. Tokyo blues di Haruki Murakami - recensione letteraria / Norwegian Wood. Tokyo blues by Haruki Murakami - book review

 


Carissimi amici e lettori,

Oggi recensirò un nuovo romanzo del famoso scrittore giapponese HARUKI MURAKAMI. In passato avevo recensito A sud del confine, a ovest del sole e Kafka sulla spiaggia e stavolta recensirò Norwegian Wood, un romanzo scritto fra il 21 dicembre 1986 e 27 marzo 1987 mentre lo scrittore si trovava in viaggio da Mykonos, Grecia a Roma, Italia, con un salto intermezzo in Sicilia.

Come prima impressione, devo informarvi che questo è stato il romanzo che mi è piaciuto di più fra i tre romanzi che ho letto di questo autore. I tratti inconfondibili della narrazione di Murakami sono ben presenti, l’erotismo, le descrizioni precise e molto grafiche, la ricerca del proprio io, il tormento interiore ma, a differenza di Kafka sulla spiaggia per esempio, l’aspetto onirico è solo accennato mentre il lavoro nel costruire, illustrare e trasmettere i tratti caratteristici dei diversi personaggi è molto più marcato rispetto agli altri romanzi. Ho apprezzato moltissimo questi ultimi due aspetti e sono stata contenta a scoprire la capacità di caratterizzazione di Murakami soprattutto nel redigere quattro personaggi femminili tanto diversi, interessanti, emozionanti e specifici. Ovviamente, il personaggio principale (come anche negli altri romanzi di Murakami che ho letto) è un giovane maschio, Toru Watanabe e nonostante il lavoro nel costruire questo personaggio sia stato notevole, di grande importanza è anche il lavoro nel disegnare i due interessi romantici di Watanabe, la giovane Naoko, una ragazza bellissima ma insicura, affetta da psicosi e depressione che aveva perso il suo primo amore e Midori, una ragazza diretta, decisa, un po’ maschiaccio, ma anche molto sensuale che davanti alle prove durissime che il destino ha seminato nella sua traiettoria, sviluppa una corazza di cinismo e nevrosi. Altrettanto bene vengono ritratte anche Hatsumi, la ragazza del suo miglior amico al collegio e Reiki, una grande amica di Naoko alla clinica di assistenza e igiene mentale. Mentre i personaggi maschili, Kizuki, il miglior amico di Toru prima che arrivasse al collegio, Nagasawa, il suo amico e mentore in rapporti sessuali al collegio e Storm Trooper il suo compagno di stanza, vengono descritti solo attraverso i rapporti con il personaggio principale, i personaggi femminili vengono descritti anche tramite i loro rapporti con membri della famiglia, amici o da loro stessi. I personaggi maschili hanno principalmente una dimensione dinamica, tutti tranne Watanabe, lui, come personaggio principale, insieme ai personaggi femminili, ha anche una dimensione riflessiva, meditativa, provata.

La trama di questo romanzo riguarda i rapporti amorosi fra coppie di giovani e inizia con Watanabe l’amico della coppia Kizuki – Naoko, Midori amica di un Watanabe innamorato di Naoko, Watanabe amico della coppia Nagasawa – Hatsumi, e Reiko, amica della coppia Watanabe – Naoko. La dinamica di questi triangoli amorosi è singolare ed è la forza motrice di questo romanzo in quanto tutti gli altri personaggi vengono presentati solo in base ai rapporti con i membri di questi triangoli. Nonostante questo, Norwegian Wood, non è un romanzo d’amore ma un romanzo di formazione in quanto riguarda l’evoluzione di Toru Watanabe verso la maturità e l’età adulta. Ogni personaggio con cui entra in contatto lo arricchisce, lo aiuta a scoprire lati di se stesso che fino ad allora non conosceva o di cui non era consapevole. Ogni sofferenza, ogni godimento lascia un segno indelebile di cui il nostro personaggio farà tesoro. Più di una volta, l’autore ha paragonato Toru, attraverso le voci degli altri personaggi, al giovane Holden, paragone non destinato ad equiparare il lavoro di un giovane Murakami al leggendario anche se meno famoso, Jerome David Salinger, ma, a facilitare la comprensione del personaggio Watanabe grazie ai riferimenti alla cultura di massa riguardanti il giovane Holden Caufield.

Rispetto agli altri romanzi scritti da Haruki Murakami che ho letto fino ad adesso, Norwegian Wood ha un finale meno eclittico e più ottimista nonostante la solita caratteristica di indefinito. Murakami non è uno dei miei scrittori preferiti ma questo romanzo mi ha fatto riconsiderare certi aspetti della sua narrazione ed apprezzarli. Sicuramente io preferisco un Murakami giovane, più propenso al realismo e alle strutture letterarie classiche rispetto ad un Murakami adulto, dedicato alla fantascienza, onirismo e surrealismo. Detto ciò, considero che Norwegian Wood è un buon libro con cui iniziare a conoscere la narrazione di Haruki Murakami.







ENGLISH

Dear friends and readers,

Today I will be reviewing a new novel by the famous Japanese writer HARUKI MURAKAMI. I had previously reviewed South of the Border, West ofthe Sun and Kafka on the shore and this time I will review Norwegian Wood, a novel written between December 21, 1986 and March 27, 1987 while the writer was traveling from Mykonos, Greece to Rome, Italy, with an interlude stop to Sicily.

As a first impression, I must inform you that this was the novel that I liked most of the three novels I have read by this author. The unmistakable traits of Murakami's narrative are well present, the eroticism, the precise and very graphic descriptions, the search for one's self, the inner torment but, unlike Kafka on the shore for example, the oneiric aspect is only hinted, while the work of building, illustrating and transmitting the personal traits of the different characters is much more prominent than in the other novels. I really appreciated these last two aspects and was happy to discover Murakami's ability to characterize, especially in drafting four very different, interesting, exciting and specific female characters. Obviously, the main character (as well as in the other Murakami novels I have read so far) is a young male, Toru Watanabe and although the work in building this character was remarkable, the work in drawing the two romantic interests of Watanabe, the young Naoko, a beautiful but insecure girl, suffering from psychosis and depression who had lost her first love and Midori, a direct, decisive girl, a little tomboy, but also very sensual who in front of the harsh burdens that fate has set on her trajectory, develops an armor of cynicism and neurosis. Equally well portrayed are Hatsumi, his college best friend's girlfriend and Reiki, a great friend of Naoko's at the mental health and care clinic. While the male characters, Kizuki, Toru's best friend before he arrived at college, Nagasawa, his friend and sex mentor in college and Storm Trooper his roommate, are only described through relationships with the main character, the female characters are also described by their relationships with family members, friends or by themselves. The male characters have mainly a dynamic dimension, all except Watanabe, he, as the main character, together with the female characters, also has a reflective, meditative, torn dimension.

The plot of this novel concerns the love relationships between couples of young people and begins with Watanabe, friend of the couple Kizuki - Naoko, Midori friend of a Watanabe in love with Naoko, Watanabe friend of the couple Nagasawa - Hatsumi, and Reiko, friend of the couple Watanabe - Naoko. The dynamics of these love triangles is singular and is the driving force of this novel as all the other characters are presented only on the basis of the relationships with the members of these triangles. Despite this, Norwegian Wood is not a romance novel but a bildungsroman as it relates to Toru Watanabe's evolution towards maturity and adulthood. Each character he comes into contact with, enriches him, helps him discover sides of himself that until then he did not know or was not aware of. Every suffering, every enjoyment leaves an indelible mark that our character will treasure. More than once, the author has compared Toru, through the voices of the other characters, to the young Holden, a comparison not intended to equate the work of a young Murakami with the legendary even if less famous, Jerome David Salinger, but to facilitate the understanding of Watanabe’s character thanks to to mass culture references regarding the young Holden Caufield.

Compared to the other novels written by Haruki Murakami that I have read so far, Norweegian Wood has a less ecliptic and more optimistic ending despite the usual characteristic of indefinite. Murakami is not one of my favorite writers but this novel made me reconsider certain aspects of his narrative and appreciate them. Surely, I prefer a young Murakami, more inclined to realism and classical literary structures than an adult Murakami, dedicated to science fiction, oneirism and surrealism. That being said, I consider Norweegian Wood to be a good book with which to start discovering Haruki Murakami's narrative.







IT:Recensione realizzata dopo aver letto Norwegian wood. Tokyo blues di Haruki Murakami, traduzione Giorgio Amitrano, Editore: Einaudi, Collana Super ET, 2013, EAN 9788806216467

ENG:Review made after reading Norwegian wood. Tokyo blues by Haruki Murakami, translation in Italian by Giorgio Amitrano, Publisher: Einaudi, Super ET Series, 2013, EAN 9788806216467





Disclaimer e premesse / Disclaimer and premises

IT: Questo post non ha scopi commerciali e non incoraggia vendite. Denominazioni, immagini ed eventuali link presenti sono solo a scopo informativo. Questo post ritrae un prodotto da me acquistato e recensito in quanto consumatore e lettore. Questo articolo è di mia completa creazione per quanto riguarda contenuti, foto e idee espresse. Prima di usare qualsiasi parte di questo post siete pregati di contattarmi e nel caso vi abbia ispirato per altre creazioni, chiedo cortesemente di menzionare la fonte.

ENG: This post has no commercial purposes and does not encourage sales, names, pictures and eventual links are present only for an informative purpose. This post portrays a product I purchased and reviewed as a consumer and reader. This article is of my entire creation as for contents, photos and expressed ideas. Before using any part of it, you need to contact me and in case it inspired you for other creations, I gently ask you to mention the source.

29 comments:

  1. Murakami books seem a bit interesting to me.Thanks for your sharing...

    ReplyDelete
  2. Ecco questi sono libri sicuramente belli, interessanti e con molti spunti di riflessione, ma io con certi nomi ho problemi e infatti sappi che mi sono persa già alla descrizione delle coppie, ma lo segno tra i titoli futuri!!!

    ReplyDelete
  3. Il libro sembra bello e interessante, io con questi personaggi ho un problema, faccio confusione con i nomi ma lo segno per letture future!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Pensa, io all'inizio mi ero segnata i nomi in matita sull'ultima pagina bianca del libro... poi gli ho imparati, dopo averci guardato diverse volte per essere sicura 😜

      Delete
  4. This sounds like a really interesting read. I'm glad you enjoyed it! I hope you are having a great week so far <3
    the creation of beauty is art.

    ReplyDelete
  5. In linea generale apprezzo la letteratura giapponese perché gli autori di questa cultura sono molto bravi nel descrivere in modo prezioso le cose e gli eventi quotidiani. Credo che leggerò questo libro. Buona serata.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non so molto degli scrittori giapponesi, visto che ho letto solo due fino ad adesso, Kazuo Ishiguro, che apprezzo molto e Haruki Murakami e devo dire che non trovo molte similitudini fra loro e non ho notato questa attenzione sui detagli nella letteratura di Ishiguro.

      Delete
  6. A me piace molto Murakami, e probabilmente proprio perchè questo è stato il primo dei suoi romanzi che ho letto: magari mi sono affezionata al suo stile e quindi sono riuscita ad apprezzare maggiormente anche gli altri suoi lavori, chissà (lo dico perchè non sei la prima a cui gli altri lavori di Murakami non hanno proprio fatto impazzire)!
    In più c'è anche il fatto che io adoro i romanzi di formazione e in generale il modo di scrivere che caratterizza gli autori giapponesi, così sempre sospesi tra il sogno e la realtà e con quella grande attenzione alle piccole cose a cui poi attribuiscono significati più o meno profondi...
    Detto questo, a me questo romanzo è piaciuto molto, nonostante trovi i personaggi a volte un pò esasperati nelle loro caratteristiche; ma credo che da una parte sia anche questa una caratteristica della scrittura orientale ( anche in autori cinesi e coreani l'ho notato) e dall'altra serva ad illustrare meglio il loro percorso.
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

    ReplyDelete
    Replies
    1. Non so se hai mai letto Il Giovane Holden, un classico e rinomato romanzo di formazione, ma in questo romanzo. Murakami si è ispirato moltissimo allo stile e narrazione di Salinger. I personaggi di questo romanzo sono uno specchio dei personaggi nel Giovane Holden.

      Delete
  7. It sounds like a wonderful book.
    xoxo
    Lovely
    www.mynameislovely.com

    ReplyDelete
  8. I haven't read any book of this author but this one sounds really interesting.

    ReplyDelete
    Replies
    1. It is the book I have liked best by this author.

      Delete
  9. Wow your review is really interesting. This sounds like it would be an interesting read, I am not in love stories but this sounds like it is another level. Thanks for the review.

    Allie of
    ww.allienyc.com

    ReplyDelete
  10. Una recensione molto interessante! Non conosco questo autore e non conosco niente di scritto da lui ma la trama mi ha colpito e mi segno il titolo , può darsi che decida di leggerlo. Saluti cari.

    ReplyDelete
  11. esta novela tiene una pinta increible, gracias

    ReplyDelete
  12. Anche a me è piaciuto più di quelli che ho letto. La trilogia 1Q84 mi ha confusa troppo, non son riuscita a seguirla. Ma forse devo rileggerla 😁

    ReplyDelete

Thank you for your visit! If you wish to leave a comment I would be very happy to know your thoughts. DO NOT leave links, I will delete when possible. By comenting you agree to the Privacy Policy of this blog, linked above. Every user is responsible for his/her words, however comments incouraging agression, bullying or bad conduct are not welcomed. I inform you that according to the new GDRP, the information you provide on your comments are visible to all my blog readers and visitors. It also might be available on Google and all other platforms where sharing is possible. By posting a comment on my blog you agree to the visibility and sharing of your informations through these methods. I also inform you that the moderation of the comments is activated for this blog. For more info about how your informations are treated please consult the privacy and cookie policy of this blog. You can comment using your Google account, name and URL or as anonymous. The blog administrator won't use or sell your infromations to third parties.